Home

 ~ Benvenuti! ~

 

 

« La vita umana sotto gli occhi di tutti turpemente giaceva sulla terra, oppressa sotto il peso della religione, che affacciava il capo dalle plaghe del cielo con volto spaventoso, quando un uomo per primo osò alzare contro di lei gli occhi mortali e primo le si drizzò contro: non lo trattennero le favole sugli dèi né i fulmini né col minaccioso murmure il cielo, ma più ancora affilarono l'acuta energia del suo animo, sì che volle per primo spezzare le chiuse sbarre delle porte della natura. Con la vivida tensione dell'animo vinse, e avanzò lontano oltre le fiammeggianti mura del mondo, e l'universo intero percorse con la mente e col cuore... così la vittoria eguaglia noi al cielo. »

(Lucrezio)

 

*

A lato: Statua del Villano, di De Angelis e Guiggi (1956), in ricordo  della difesa di Livorno da parte di popolo nel 1496, durante l'assedio di Massimiliano I D'Asburgo. L'uomo e il cane, uniti nell'intrepida attesa.

 

 
Copyleft © 2016 UAARLIVORNO. No rights reserved.